Altri 2 milioni di euro per i borghi del Lazio

Altri 2 milioni di euro per i borghi del Lazio

“Un Paese ci vuole” è il bando della Regione Lazio che permetterà ai Piccoli Comuni di poter riqualificare il proprio patrimonio.


La Regione finanzia con 2 milioni di euro progetti dei Comuni del Lazio con popolazione fino a 5 mila abitanti, per un contributo massimo di 40 mila euro erogato in conto capitale fino al 100 per cento della spesa, ideati per favorire l’aggregazione sociale, il miglioramento del decoro urbano, lo sviluppo di spazi culturali e il recupero di edifici per la promozione di prodotti e attività tradizionali del territorio.


Questo finanziamento si va ad aggiungere al milione di euro stanziato per le emergenze socioassistenziali e all’accordo siglato con Poste Italiane e Anci Lazio, entrambi del novembre scorso, adottati sempre per contrastare lo spopolamento dei piccoli comuni del Lazio.

Come sottolineato dallo stesso presidente Zingaretti questi interventi rientrano in quella strategia di ripopolamento delle aree interne tramite finanziamenti di microprogettualità che rappresenta una delle scommesse del nostro Paese.

Il recupero e il rilancio dei nostri Borghi, anche attraverso il miglioramento dei servizi, oltre ad avere un incommensurabile valore culturale rappresenta un ulteriore supporto al turismo di quei territori e quindi all’economia.

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. se davvero Zingaretti vuole fare qualcosa per i comuni interni del Lazio e della Sabina in particolare praticamente che certificati dal terremoto basterebbe che abolisse quantomeno quanto meno l’addizionale Irpef regionale e sensibilizzare lo stato ad applicare anche a questi paesini interni la normativa del 7% sull’irpef statale questo veramente potrebbe dare una mano per fermare la ormai pressoché completa desertificazione di questi splendidi luoghi

    1. Grazie per l’interessante proposta. ti assicuro che approfondiremo (st)

Lascia un commento