Approvata la legge per la disciplina delle aree ad elevato rischio di crisi ambientale

Approvata la legge per la disciplina delle aree ad elevato rischio di crisi ambientale

Dopo l’approvazione delle leggi sulla gestione condivisa del Beni Comuni, e quella sui biodistretti, solo per citare l’ultimo mese, in Consiglio regionale oggi abbiamo approvato la legge che disciplina le aree a elevato rischio di crisi ambientale.

Un ulteriore tassello, che potrà contare di uno stanziamento regione di 1,5 milioni di euro nel biennio 2010-2021, che l’amministrazione Zingaretti aggiunge nel complesso quadro della normativa regionale per migliorare la tutela e la gestione dell’ingente patrimonio naturale dei nostri territori anche in quelle zone già particolarmente stressate in passato da un consumo eccessivo delle risorse ambientali.

Il provvedimento è stata approvato con 32 voti, la maggioranza più i 5 Stelle che hanno presentato la legge, con l’astensione dei consiglieri di Centrodestra.

La legge nel specifico disciplina l’individuazione delle aree a elevato rischio di crisi ambientale e le misure per l’eliminazione o la riduzione dei fenomeni di inquinamento e di squilibrio ambientale, segnalati dai relativi piani di risanamento che serviranno a indicare le misure urgenti da attivare per rimuovere i fenomeni in atto e le situazioni di rischio e, di conseguenza, le misure per avviare il recupero ambientale e la riqualificazione dell’area.

Il monitoraggio delle aree sarà effettuato dall’Arpa Lazio di concerto con le Aziende Sanitarie e gli enti locali competenti e al loro interno la Regione eseguirà un’indagine epidemiologica per la popolazione esposta e, insieme agli enti locali nell’ambito delle rispettive competenze, potrà arrivare a vietare: la realizzazione di nuovi edifici residenziali, la realizzazione, l’ampliamento o la riattivazione delle attività di cui al decreto legislativo 105/2015 che rischiano di provocare incidenti rilevanti connessi a determinate sostanze pericolose o qualsiasi altra attività che possa alterare gli equilibri ecologici di un sito.

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Si può disporre del testo della legge? O almeno le coordinate? Grazie.

    1. Gli uffici del Consiglio regionale stanno redigendo il testo alla luce degli emendamenti approvati in assemblea. Martedì il testo definitivo dovrebbe essere pubblicato e sarà nostra cura renderlo disponibile.
      Grazie
      (S)

Lascia un commento