Parte l’Agenzia regionale Spazio Lavoro

Parte l’Agenzia regionale Spazio Lavoro

Con l’Agenzia regionale Spazio Lavoro il Lazio lancia un nuovo paradigma per affrontare concretamente il problema della disoccupazione.

Il presidente Nicola Zingaretti e l’assessore Claudio Di Berardino hanno presentato questo progetto che andrà a riformare i Centri per l’impiego rendendoli più funzionali alle esigenze di chi cerca lavoro con l’idea di creare una struttura in grado realmente di far incontrare realmente le esigenze del mondo del lavoro con coloro che sono in cerca di occupazione.

La Regione Lazio grazie al lavoro dell’assessore Di Berardino e dell’intera struttura regionale ha messo in campo uno strumento che nei prossimi anni potrà realmente essere utile a far coincidere l’offerta con la domanda di lavoro.

Con questa riforma innovativa il Lazio coniugherà politiche del lavoro, della formazione e dello sviluppo cercando, se non di anticipare, quantomeno seguire le tendenze dei cicli economici e produttivi.

Un intervento che vuole cambiare l’interlocuzione tra l’amministrazione pubblica e il privato nel tentativo di cercare di fare in modo di evitare di rincorrere le crisi con l’utilizzo degli ammortizzatori sociali.

Per far ciò saranno assunti 355 nuovi figure professionali specializzate con l’assegnazione di nuove competenze e funzioni ai centri per l’impiego, l’attivazione di nuovi servizi e infrastrutture.

L’investimento di 16 milioni di euro per le nuove assunziono sarà accompagnato da una ‘ristrutturazione’ dei Centri per l’impiego che diventeranno 35 ‘Spazio lavoro’ pensati per erogare politiche attive del lavoro e diventare punti di riferimento per tutte le fasi occupazionali. Dal 1 maggio 2020 sara’ invece aperto il primo Hub Spazio Lavoro che svolgerà tutte le funzioni previste dall’Agenzia regionale

Lascia un commento