La Regione Lazio toglie il super ticket di 10 euro

La Regione Lazio toglie il super ticket di 10 euro

Abolito il super ticket nazionale per 400 mila abitanti del Lazio, gli over 60 e le categorie svantaggiate.

Grazie all’intesa firmata questa mattina dall’assessore alla Sanita’ e l’Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato, e il vice presidente della Regione Lazio, Daniele Leodori, con i segretari regionali di Cgil, Cisl eUil, i soggetti interessati non pagheranno più la quota di 10 euro del ticket delle ricette sanitarie per la specialistica ambulatoriale.

Come sottolineato dall’assessore alla Sanità e dal vicepresidente della Regione, nel Lazio si elimina in questo modo una tassa iniqua che andava a gravare sulle tasche dei cittadini indistintamente dalle necessità e dalle possibilità economiche.

L’abolizione del super ticket, oltre le esenzioni già previste, riguarderà gli over 60 con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro (esenzione codice E01), ai minori ospitati in strutture residenziali socio assistenziali, alle donne vittime di violenza e figli minori a carico, accolti in strutture residenziali, ai

minori in affidamento familiare ed ai cittadini indigenti Eni

(europei non iscritti) che non sono iscritti al Servizio

sanitario nazionale.

Un altro passo in avanti della Sanità laziale dovuta al buon governo della Giunta Zingaretti che in questi anni è riuscita a risanare conti disastrati migliorando la qualità dei servizi tanto da portare il Lazio fuori dal Commissariamento.

Lascia un commento