Approvato il decreto Cura Italia

Approvato il decreto Cura Italia

È stato firmato nel pomeriggio il decreto de presidente del Consiglio dei Ministri per affrontare l’emergenza Coronavirus.

Il provvedimento ( questo il link per scaricare le schede riepilogative decretocuraitalia.pdf) denominato Cura Italia prevede:

Finanziamento aggiuntivo per il Sistema sanitario nazionale e la Protezione civile, che vale quasi 3,5 miliardi

Oltre 10 miliardi per il sostegno all’occupazione, la difesa del lavoro e del reddito affinché nessuno perda il posto di lavoro a causa del coronavirus

1,3 miliardi per il Fondo di integrazione salariale e 3,3 miliardi per la cassa integrazione in deroga che andrà a coprire anche le con un solo dipendente

Copertura di tutti i lavoratori autonomi, stagionali e di altre forme con un assegno di 600 euro per il mese di marzo. Questo primo decreto stanzia circa 3 miliardi a tutela del periodo di inattività. E’ anche prevista la sospensione dei contributi previdenziali, per queste categorie.

Estensione del congedo parentale a 15 giorni e un voucher baby-sitter da 600 euro (1,6 miliardi stanziati con un bonus ulteriore “speciale” per il personale sanitario) per chi ha bisogno di curare i figli.

Per quel che riguarda i permessi della legge 104, per il periodo marzo-aprile saranno estesi a 12 giorni (500 milioni stanziati).

Nel decreto prevista anche una riduzione aggiuntiva del cuneo fiscale per i lavoratori.

Sospensione delle rate di mutui e prestiti con garanzie pubbliche. C’è poi la sospensione degli obblighi di versamento di tributi e contributi (fino a 2 milioni di euro anche per Iva, fisco ecc.) e oltre questo limite per le categorie colpite direttamente dalla crisi.

Lascia un commento