Dalla carta al digitale, insieme in Regione

workshop dalla carta al digitale 04Con l’obiettivo di concretizzare il passaggio “dalla carta al digitale” nella Pubblica Amministrazione, valuto positivamente l’incontro che  oggi si è tenuto presso la Sala Tirreno di via Cristoforo Colombo, alla presenza di sindaci e stazioni appaltanti. In collaborazione con Anci Lazio, stamane la Regione è riuscita ad offrire una visione ampia sul termine prossimo del 12 agosto, fissato per legge, entro il quale le Pubbliche Amministrazioni dovranno definire le condizioni organizzative e tecniche per formare i documenti amministrativi solo ed esclusivamente in formato digitale e non più cartaceo. Grazie agli interventi di diversi relatori, sono convinto che il workshop che abbiamo scelto di intitolare “Dalla Carta al digitale” sarà in grado di dare i propri frutti nell’immediato futuro. Da parte della Regione Lazio, in circa tre anni di lavoro alcune best practices sono state realizzate: solo per citarne alcune, da Open Genio alla fatturazione elettronica, dalla gestione dematerializzata delle richieste di contributi all’Open Data.worshop dalla carta al digitale 03
Fondamentali gli interventi del direttore del Dipartimento di Scienze giuridiche-economiche ed ordinario di informatica giuridica presso l’Università La Sapienza, Donato Limone, ed i contributi su esperienze di grande efficienza già in atto nel Paese, introdotti da Armando Tomasi, direttore dell’archivio provinciale di Trento e responsabile della conservazione digitale per la Provincia Autonoma di Trento, e Antonio Massari, senior manager settore pubblico NTTData.
workshop dalla carta al digitale 01La Regione Lazio oggi ha avviato un percorso, con lo scopo di illustrare un modello di gestione digitale integrata dei sistemi documentali della PA nel rispetto delle norme in materia di documenti informatici, di protocollo informatico, di digitalizzazione dei procedimenti informatici, di conservazione informatica dei documenti. Una gestione integrata di sistemi documentali digitali è il presupposto per la formazione di una Amministrazione pubblica digitale e, quindi, di un nuovo modello volto a migliorare i rapporti tra le pubbliche amministrazioni e la relazione tra cittadini.
Roma, 6 luglio 2016

Lascia un commento