La Regione a sostegno di Cultura, Sport e Ambiente

You are currently viewing La Regione a sostegno di Cultura, Sport e Ambiente

La Regione Lazio mette a disposizione fino a 35 mila euro a fondo perduto per iniziative di promozione, valorizzazione e animazione su Cultura, Sport, Ambiente, Sostenibilità e Inclusione sociale.

I fondi potranno essere richiesti da associazioni, comitati legalmente riconosciuti, fondazioni, nonché altri enti di diritto privato di cui agli artt. 13-19 del codice civile, legalmente costituiti da non meno di sei mesi, localizzati o con sede nel Lazio, principalmente senza scopo di lucro.

Il contributo copre il 100% del costo complessivo dell’iniziativa, entro il limite massimo di 35.000 euro e ogni soggetto può presentare una sola domanda, riferita a una singola iniziativa.

Il bando a sportello, fino a esaurimento delle risorse che per il 2020 sono pari a 780 mila euro, potrà essere rifinanziato nelle annualità successive.

Per avere tutte le informazioni necessarie questo è il link:

http://www.lazioinnova.it/bandi-post/contributi-la-realizzazione-iniziative-promozione-della-cultura-dello-sport-animazione-territoriale-inclusione-sociale/

Disponibili 35 mila euro a fondo perduto per le inziative di promozione, valorizzazione e animazione su Cultura, Sport, Ambiente, Sostenibilità e Inclusione sociale

Questo articolo ha un commento

  1. Tito Alessio Romano Cheli

    Inclusione sociale
    “Nella giornata di oggi, 5 ottobre, un ragazzo di colore, probabilmente extracomunitario, ha aggredito e preso a calci una ragazza incinta in pieno centro storico a Rieti.”
    Se fosse tua figlia che faresti ?
    E’ uno dei tanti errori del sistema come vengono accolti gli immigrati : si fanno sbarcare, si assegnano alle cooperative e si lasciano allo stato brado, ovvero al di fuori delle convenienze sociali.-
    Basta assicurargli da mangiare, da vestire e quant’altro necessita per sopravvivere.
    Così, questi “poveri cristi” sono costretti a “starsene in ozio”, non fare niente, perder tempo, girarsi i pollici, stare con le mani in mano e diventare vittime dei peggiori vizi dell’ozio.-
    E questo vuol dire accoglienza? Lo chiedo ad un amico che, verso questi problemi, credo che abbia una certa sensibilità.

Lascia un commento