Una nuova sede per il centro antiviolenza Angelita

Una nuova sede per il centro antiviolenza Angelita

Il Centro Antiviolenza Angelita di Rieti finalmente trova una nuova casa che permetterà alle sue volontarie e ai suoi volontari di continuare ad aiutare e stare vicino alle donne vittime di violenza.Mi fa immensamente piacere, come rappresentate delle Regione Lazio, essere riusciti a rendere disponibili attraverso l’Ater di Rieti dei locali che oltre ad essere accoglienti potranno essere funzionali e utili alla causa del Centro antiviolenza.Questa nuova sede apre in un momento particolare, in un periodo dalla grande valenza simbolica considerando che il 25 novembre è la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, e in un frangente in cui purtroppo l’attività dei centri antiviolenza torna tristemente utile e d’attualità come testimoniano le storie che sempre più spesso emergono da quella pesante coltre d’omertà e paura in cui sono avvolte: storie che la pandemia con la forte crisi economica e con la clausura forza causata dal lockdown ha reso più tragiche e spesso difficili da affrontare.Per questo mi corre l’obbligo di ringraziare profondamente il Centro Antiviolenza Angelita e la presidente Silena D’Angeli per l’impegno e la dedizione profuse quotidianamente, garantendole la vicinanza per quanto possibile della Regione Lazio. Un pensiero di sincera di gratitudine credo sia doveroso anche a tutte quelle associazioni e quelle persone che accompagnano il Centro Angelita nella sua missione così come a tutte le forze dell’ordine che ogni giorno si battono fermamente per contrastare i fenomeni di violenza domestica e sulle donne

Lascia un commento